Ufficio Demografico Elettorale

Demografico Elettorale

Responsabile: Dott.ssa Serena Sudati
Orari di apertura al pubblico
Dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00
Sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00

Telefono 0372722880 Fax 0372722671

Email anagrafe@comune.crottadadda.cr.it
Pec clicca qui

DOCUMENTI E MODULISTICA

 

La carta d'identità elettronica è un documento di identificazione che viene rilasciato ai cittadini italiani e stranieri residenti.

La carta d'identità consente ai cittadini italiani l'ingresso negli Stati membri della Comunità Europea ed in quelli con i quali vigono particolari accordi internazionali.

Attenzione: le proroghe possono creare qualche problema per l'espatrio. Infatti queste non sono riconosciute sicuramente da Egitto, Turchia, Tunisia, Croazia, Romania e Svizzera (come da Circolare del Ministero dell'Interno n. 20 del 21/8/09), ma possono non essere riconosciute anche in altri Paesi.

Si consiglia quindi, per chi deve recarsi all'estero e non ha il passaporto, di rifare la carta d'identità.

Le carte d'identità in corso di validità fino al 25/6/2013 sono prorogabili di altri 5 anni.

I documenti d'identità nuovi rilasciati dopo il 9 febbraio 2012 (entrata in vigore dell'art. 7 del Decreto Legge del 9 febbraio 2012, n. 5), hanno validità fino alla data corrispondente a quella di nascita del titolare, successiva al 10° anno dall'emissione del documento.

La carta d'identità è rilasciata anche in caso di furto, smarrimento o deterioramento.
In caso di furto o smarrimento è necessario presentare copia della denuncia (per poter fare la denuncia è richiesto il numero del documento che è rilasciato dall'Ufficio Anagrafe).

 

RILASCIO DELLA CARTA D'IDENTITA' AI MAGGIORENNI

La richiesta deve essere fatta presso l'Ufficio Anagrafe dal diretto interessato con un documento di riconoscimento. I cittadini extracomunitari devono presentare anche il permesso o la carta di soggiorno.

In caso di rinnovo la carta d'identità in scadenza o scaduta verrà ritirata.

Per ottenere la nuova carta d'identità l’interessato deve recarsi personalmente all'Ufficio Anagrafe e presentare:

  • la tessera sanitaria per una più veloce acquisizione dei dati;
  • 1 fototessera recente (a mezzo busto di fronte con occhi ben visibili e senza occhiali);
  • la vecchia Carta d'identità scaduta o in scadenza (è possibile chiedere il rilascio da 180 giorni prima della scadenza) o altro documento di riconoscimento (documento con fotografia emesso da pubblica amministrazione italiana).

Al momento della richiesta saranno acquisite le impronte digitali e si potrà dichiarare il consenso o il diniego alla donazione degli organi.

Inoltre dovrà essere indicato a quale indirizzo si desidera ricevere il documento, infatti la Carta d'identità elettronica viene rilasciata dal Ministero degli Interni, stampata dall’Istituto Poligrafico dello Stato e spedita entro 6 giorni lavorativi, quindi non più rilasciata immediatamente dall'Ufficio Anagrafe come prima.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave, ricoveri in strutture o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura), un suo delegato dovrà recarsi in Comune con la documentazione attestante l'impossibilità a presentarsi allo sportello, una fototessera, la carte regionale dei servizi e la carta d’identità del richiedente (o altro suo documento di riconoscimento), dovrà indicare, nel modulo di richiesta l’indirizzo di spedizione della CIE e concordare l’appuntamento al domicilio del titolare per completare la procedura

La nuova carta d'identità sarà rilasciata allo scadere di quelle attuali (o in caso di smarrimento o furto) che rimangono valide a tutti gli effetti fino alla loro scadenza.

La validità della carta di identità è di 10 anni con le seguenti eccezioni:

  • per i minori di età inferiore a 3 anni: validità 3 anni;
  • per i minori di età compresa fra 3 e 18 anni: validità 5 anni e scadrà il giorno del compleanno.

 

RILASCIO DELLA CARTA D'IDENTITA' AI MINORI DI ANNI 18

Il Decreto Legge n. 70 del 13/5/11 ha soppresso il limite minimo di età per il rilascio della carta d'identità precedentemente fissato in anni 15.

Per il rilascio del documento d'identità al minore è necessaria la presenza del minore e di entrambi i genitori.
In caso di presenza di uno solo dei genitori è necessaria la presenza di un altro soggetto maggiorenne in qualità di testimone oppure la presentazione di un altro documento di identità del minore in corso di validità (esempio: passaporto).

Le modalità sono le stesse di cui sopra.

Per la validità all'espatrio è necessaria la presenza contemporanea di entrambi i genitori. Solo in caso di grave impedimento è possibile la dichiarazione di assenso ( Modello di assenso carta d’identità per i minori valida per l’espatrio) già firmata dal genitore assente, con allegata la fotocopia del suo documento di identità.

Per il minore di anni 14 l'uso della carta d'identità ai fini dell'espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci.
Nel caso in cui non viaggi con uno dei genitori o di chi ne fa le veci è necessario che venga menzionato il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto, a cui il minore è affidato, su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla Questura o dalle Autorità consolari.

 

RILASCIO DELLA CARTA D'IDENTITA' AI MINORI DI ANNI 18 DI CITTADINANZA STRANIERA

Per il rilascio della carta d'identità ai minori di cittadinanza straniera è necessaria la presenza di almeno uno dei genitori e di un documento di riconoscimento del minore in corso di validità (passaporto).

I minori extracomunitari devono essere titolari di permesso di soggiorno.

Le modalità sono le stesse di cui sopra.

Non è necessaria la dichiarazione di assenso alla validità per l'espatrio in quanto il documento rilasciato non costituisce titolo per l'espatrio.

 

Costo del procedimento:

Carta d'Identità Elettronica (CIE): Il costo è di 22,00 euro (complessivo fra supporto, spedizione e diritti di segreteria).

Carta d'Identità cartacea (che verrà rilasciata solo per comprovata impossibilità al rilascio dell'elettronica ed ai cittadini iscritti all’A.I.R.E.): 5,42 euro per il rilascio. Necessarie solo in questo caso 2 foto tessera.

 

La richiesta di residenza per chi proviene da altro Comune o dall'estero può essere fatta dall'interessato o da un componente maggiorenne della famiglia, anche per conto degli altri componenti, attraverso la compilazione del modulo ministeriale di dichiarazione di residenza.

DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO RESIDENZA

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente. Se maggiorenni devono anche obbligatoriamente sottoscrivere il modulo di dichiarazione di residenza.
Nel caso in cui ci si aggreghi ad un nucleo familiare già residente serve la firma di uno dei componenti della famiglia ospitante.

Documenti da allegare in casi specifici:
- il cittadino di Stato non appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'Allegato A Allegato A;
- il cittadino di Stato appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'Allegato B Allegato B;
- il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti;

Modalità di presentazione:
Il modulo completo di tutti gli elementi essenziali può essere presentato entro 20 giorni dall’effettivo trasferimento:
- personalmente all'Ufficio Anagrafe;
- con spedizione con raccomandata a Comune di Crotta d’Adda – via Roma 47 – 26020 Crotta d’Adda;
- con fax al numero 0372722671;
- in via telematica con posta elettronica certificata sottoscrivendo la dichiarazione con firma digitale e trasmettendola attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente alla PEC del Comune di Crotta d’Adda: comune.crottadadda@pec.regione.lombardia.it;
- in via telematica con posta elettronica ordinaria scansionando la dichiarazione con firma autografa e trasmettendola a: anagrafe@comune.crottadadda.cr.it.

Tempi di risposta da parte dell'Ufficio Anagrafe:
Il cambio di residenza decorre sempre dalla data di presentazione della dichiarazione di residenza.
Entro due giorni lavorativi successivi alla data di presentazione della dichiarazione, il richiedente è iscritto in anagrafe e può ottenere il certificato di residenza e lo stato di famiglia, limitatamente alle informazioni documentate.
Nel caso di cambio di residenza con provenienza da altro Comune italiano, entro gli ulteriori e successivi 5 giorni lavorativi, il Comune di provenienza dovrà provvedere alla cancellazione ed alla verifica dei dati forniti dal dichiarante. Da quel momento potranno essere rilasciate dal Comune di Crotta d’Adda tutte le ulteriori certificazioni anagrafiche.
Il Comune, entro 45 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione, procede all'accertamento dell'effettiva dimora abituale. Trascorso tale termine, senza che siano pervenute al cittadino comunicazioni negative, la pratica di variazione anagrafica si ritiene giuridicamente conclusa (silenzio-assenso ai sensi dell'art. 20 della Legge n. 241 del 7 agosto 1990).
L'ufficio Anagrafe attiva anche la procedura di cambio di residenza sulla patente di guida e sui libretti di circolazione di tutti i veicoli intestati. Il cittadino, che deve indicare in modo preciso e dettagliato tali dati nel modulo di dichiarazione di residenza, riceverà a casa direttamente dalla Motorizzazione Civile le etichette adesive da incollare su patenti e libretti.
Non è necessaria alcuna modifica sulla carta d'identità in corso di validità.

Sanzioni previste:
In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, che dispongono la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione falsa presentata, nonché l'obbligo di denuncia penale alla competente autorità di pubblica sicurezza.
In questi casi l'Ufficio Anagrafe provvede anche al ripristino delle registrazioni anagrafiche antecedenti alla data di presentazione della dichiarazione di residenza.

CAMBIO DI INDIRIZZO

Il procedimento per ottenere la variazione di indirizzo all’interno del Comune di Crotta d’Adda segue quanto descritto per le immigrazioni.

CAMBIO DI RESIDENZA PER TRASFERIMENTO ALL'ESTERO DI CITTADINO ITALIANO

Il cittadino che trasferisce la propria residenza all'estero deve presentare all'ufficio Anagrafe o al Consolato di competenza la richiesta di iscrizione all'Aire.

DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO RESIDENZA ALL'ESTERO

In caso di presentazione della dichiarazione presso l’Ufficio Anagrafe tramite una delle modalità sotto riportate, il cittadino italiano ha l’obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio.

Modalità di presentazione:
Il modulo completo di tutti gli elementi essenziali può essere presentato:
- personalmente all'Ufficio Anagrafe;
- con spedizione con raccomandata a Comune di Crotta d’Adda – via Roma 47 – 26020 Crotta d’Adda;
- con fax al numero 0372722671;
- in via telematica con posta elettronica certificata sottoscrivendo la dichiarazione con firma digitale e trasmettendola attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente alla PEC del Comune di Crotta d’Adda: comune.crottadadda@pec.regione.lombardia.it;
- in via telematica con posta elettronica ordinaria scansionando la dichiarazione con firma autografa e trasmettendola a: anagrafe@comune.crottadadda.cr.it.

CAMBIO DI RESIDENZA PER ALTRO COMUNE (EMIGRAZIONI)
Il cittadino che trasferisce la residenza in un altro Comune italiano deve contattare direttamente il Comune presso il quale sposta la residenza per ottenere l'iscrizione anagrafica.

 

I certificati rilasciati dall’Ufficio Anagrafe ai residenti nel Comune, in carta libera o in carta da bollo a seconda dell’uso, sono i seguenti:
• cittadinanza
• residenza
• stato di famiglia
• esistenza in vita
• contestuale per matrimonio
• godimento dei diritti politici
• stato libero
• vedovanza
• certificati anagrafici storici di residenza e di stato di famiglia

L’Ufficio di Stato Civile eroga i seguenti servizi:

1) RILASCIO DI:

• Certificati di nascita, di morte, di matrimonio e di cittadinanza;
• Estratti degli atti di nascita, di morte e di matrimonio;
• Copie integrali degli atti di nascita, di morte e di matrimonio;

2) DENUNCIA DI NASCITA

La denuncia di nascita deve essere fatta alla nascita di un bambino da parte di uno dei genitori oppure da entrambi i genitori se non sono coniugati, entro 3 giorni presso il centro di nascita oppure entro 10 giorni presso l'Ufficio di Stato Civile del Comune in cui è avvenuta la nascita o del Comune di residenza della madre. E' necessario presentarsi con documento d'identità del dichiarante e attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica.

3) DENUNCIA DI MORTE

Se il decesso è avvenuto presso l'abitazione la denuncia di morte deve essere fatta all'Ufficio Stato Civile, entro 24 ore, da un famigliare o da una persona incaricata.
Alla denuncia si allegano:
• Certificato necroscopico;
• Scheda ISTAT;
• Certificato compilato dal medico che ha accertato il decesso.
Il certificato di morte viene rilasciato per le persone decedute nel Comune e residenti nel Comune.

4) PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO

La richiesta deve essere inoltrata all'Ufficio Stato Civile del Comune di residenza di uno dei nubendi unitamente a:
- una marca da bollo da € 16,00 nel caso in cui i nubendi siano entrambi residenti nel Comune di Crotta d’Adda;
- due marche da bollo da € 16,00 ciascuna nel caso in cui uno dei due nubendi non sia residente nel Comune di Crotta d’Adda;
- richiesta di pubblicazione rilasciata dal parroco in caso di matrimonio religioso;
- l'autorizzazione del Tribunale dei minori in caso di matrimonio di minorenni (dai 16 ai 18 anni).
Le pubblicazioni di matrimonio devono essere esposte all'Albo per otto giorni consecutivi e restare depositate per tre giorni.
Il matrimonio può essere celebrato entro i successivi 180 giorni.

5) MATRIMONIO

In caso di matrimonio civile la data deve essere concordata con l'Ufficio.
Possono sposarsi con matrimonio civile:
• I cittadini maggiorenni che hanno lo stato libero, cioè che non sono legati da un precedente matrimonio, e che non sono legati da un vincolo di parentela, di affinità, di adozione e affiliazione nei gradi stabiliti dal Codice Civile;
• I cittadini già coniugati che hanno ottenuto la cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio;
• I cittadini tra i 16 e i 18 anni che hanno ottenuto l'autorizzazione del Tribunale dei minori.
Il matrimonio si celebra alla presenza di DUE testimoni.

6) PRESTAZIONE DEL GIURAMENTO PER L'ACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA

I cittadini stranieri, residenti a Crotta d’Adda, che hanno ritirato presso la Prefettura di Cremona il Decreto del Ministro dell'Interno o del Presidente della Repubblica di concessione della cittadinanza italiana devono presentarsi presso l’Ufficio di Stato Civile, muniti di documento d’identità e dell’originale del Decreto, per fissare un appuntamento per procedere al Giuramento per l'acquisto della cittadinanza italiana. Tale giuramento deve avvenire entro sei mesi dalla data di ritiro del Decreto.


7) RICEZIONE D.A.T. - DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO

L'ufficio ELETTORALE eroga i seguenti servizi al cittadino:

1) TESSERA ELETTORALE

La Tessera Elettorale viene rilasciata a tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune di Crotta d’Adda, è strettamente personale ed ha carattere permanente (valida per 18 consultazioni).
Deve essere esibita, unitamente ad un documento d’identità, al momento della votazione presso il seggio elettorale.
I cittadini italiani residenti all’estero devono ritirare la tessera elettorale presso l’Ufficio elettorale comunale.
In caso di smarrimento o deterioramento l’interessato, previa presentazione di apposita domanda, riceverà un duplicato della tessera.

Modello di richiesta tessera elettorale

2) ALBO DEGLI SCRUTATORI: ISCRIZIONI

Possono fare richiesta di iscrizione all’Albo degli scrutatori tutti i cittadini fra i 18 e i 70 anni iscritti nelle Liste elettorali del Comune in possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo.
La richiesta deve essere presentata in carta semplice entro il 30 novembre di ogni anno.
Sono esclusi dalle funzioni di scrutatore le categorie indicate negli artt. 38 DPR N.361/1957 e art. 23 del DPR N.570/1960.
La domanda di cancellazione può essere presentata in qualsiasi momento. L'effettiva cancellazione avverrà nel mese di gennaio.

Modello di richiesta di iscrizione albo scrutatori
Modello di richiesta di cancellazione albo scrutatori

3) ALBO DEI PRESIDENTI DI SEGGIO: ISCRIZIONI

Possono fare richiesta di iscrizione all’Albo dei Presidenti di seggio tutti i cittadini fra i 18 e i 70 anni iscritti nelle Liste elettorali del Comune in possesso del titolo di studio della scuola media superiore.
La richiesta deve essere presentata in carta semplice entro il 31 ottobre di ogni anno.
Sono esclusi dalle funzioni di presidente di seggio le categorie indicate negli artt. 38 DPR N.361/1957 e art. 23 del DPR N.570/1960.
La domanda di cancellazione può essere presentata in qualsiasi momento. L'effettiva cancellazione avverrà nel mese di dicembre.

Modello di richiesta di iscrizione albo presidenti di seggio
Modello di richiesta di cancellazione albo presidenti di seggio

4) ALBO DEI GIUDICI POPOLARI: ISCRIZIONI

L'iscrizione all'Albo dei Giudici popolari è condizione necessaria per essere designati in qualità di giudici popolari presso la Corte d'Assise (1° grado) e la Corte d'Assise d'Appello (2° grado).
L'iscrizione può essere volontaria o d'ufficio (nel caso in cui la Corte non abbia sufficienti iscritti volontari.).
E' competenza del Comune esclusivamente l'aggiornamento dell'albo dei Giudici popolari (con iscrizioni e cancellazioni), mentre la gestione dell'Albo è di competenza del Tribunale di Cremona. Quindi per maggiori informazioni, anche sui compensi previsti, è necessario contattare il Tribunale.

Possono richiedere l’iscrizione, dal 1° aprile al 31 luglio di ogni anno dispari, presentando domanda in carta semplice, le persone in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana
- età compresa tra i 30 e i 65 anni
- essere in possesso dei diritti civili e politici
- essere in possesso del diploma di scuola secondaria di 1° grado (scuola media inferiore) (per la Corte d'Assise di 1° grado)
- essere in possesso del diploma di scuola secondaria di 2° grado (scuola media superiore) (per la Corte d'Assise di 2° grado)

Sono comunque esclusi dall'ufficio di giudice popolare:
- i magistrati e, in generale, i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'ordine giudiziari;
- gli appartenenti alle Forze Armate dello Stato ed a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipendenti dello Stato, in attività di servizio;
- i ministri di qualsiasi culto e religiosi di ogni ordine e congregazione.

Modello di richiesta di iscrizione albo giudici popolari

5) ISCRZIONE ALLA LISTA AGGIUNTA PER LE ELEZIONI EUROPEE DEI CITTADINI DELL'UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA
L'iscrizione alla lista aggiunta per le elezioni europee consente, ai cittadini di uno Stato membro dell'UE che godono dei diritti politici, di esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento Europeo eletto in Italia (in alternativa è possibile chiedere al proprio Consolato di votare per i membri dello stato di appartenenza).
La domanda di iscrizione nella lista aggiunta per le elezioni europee può essere presentata fino al 90° giorno anteriore alla data fissata per la votazione.
Il Comune informa tempestivamente gli interessati sull'esito della domanda e, in caso di accoglimento, invierà a tempo debito la tessera elettorale con l'indicazione del seggio dove potranno recarsi a votare.
L'iscrizione ha carattere permanente e la cancellazione delle liste avviene a seconda dei casi, su richiesta dell'interessato o d'ufficio.

6) ISCRIZIONE ALLA LISTA AGGIUNTA PER LE ELEZIONI COMUNALI DEI CITTADINI DELL'UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA
L'iscrizione alla lista aggiunta per le elezioni comunali consente di esercitare il diritto di voto per l'elezione del Sindaco e per i membri del Consiglio Comunale.
Occorre essere cittadini di uno Stato membro dell'Unione Europea (Austria - Belgio - Bulgaria - Cipro - Danimarca - Estonia - Finlandia - Francia - Germania - Grecia - Irlanda - Lettonia - Lituania - Lussemburgo - Malta - Paesi Bassi - Polonia - Portogallo - Regno Unito - Repubblica Ceca - Romania - Slovacchia - Slovenia - Spagna - Svezia - Ungheria) e godere dei diritti politici.
La domanda di iscrizione alla lista aggiunta per le elezioni comunali può essere presentata fino al 40° giorno anteriore alla data fissata per la votazione.
Il Comune informa tempestivamente gli interessati sull'esito della domanda e, in caso di accoglimento, invia a tempo debito la tessera elettorale con l'indicazione del seggio dove potranno recarsi a votare.
L'iscrizione ha carattere permanente e la cancellazione delle liste avviene a seconda dei casi su richiesta dell'interessato o d'ufficio.

Modello di richiesta iscrizione lista aggiunta comunali

Le autocertificazioni permettono al cittadino di  dichiarare con valore di legge, sotto la propria responsabilità, ciò che prima veniva rilasciato, mediante certificati, dalla Pubblica Amministrazione.

Modelli di autocertificazione:
Data e luogo di nascita
Residenza
Cittadinanza
Godimento dei diritti civili e politici
Stato civile: celibe/nubile, coniugato/a, vedovo/a
Stato di famiglia
Esistenza in vita
Nascita del figlio
Morte di un parente (coniuge, genitore, figlio...)
Titolo di studio
Completa 

(Utilizzabile per: Iscrizione in albi o elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni, Appartenenza a ordini professionali, Qualifica professionale, Reddito, situazione economica, Assolvimento di obblighi contributivi, Possesso e numero di codice fiscale/partita, IVA e tutti i dati presenti nell'archivio dell'anagrafe tributaria, Stato di disoccupazione, qualità di pensionato, qualità di studente, Qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore o simili, Iscrizione presso associazioni, ecc., Adempimento degli obblighi militari)

Le dichiarazioni di cui sopra non richiedono alcuna autenticazione da parte del pubblico ufficiale.

Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà sono dichiarazioni rese dall'interessato in merito a stati, fatti e qualità personali non compresi nell'elencazione dell'autocertificazione.
Queste dichiarazioni non possono comunque andare al di là dell'attestazione della conoscenza da parte dell'interessato.
Per i cittadini non appartenenti alla Comunità Europea la possibilità di effettuare le autodichiarazioni è limitata ai residenti in Italia e solo per quei fatti, stati e qualità personali certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici o privati italiani.

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da produrre a Pubblica Amministrazione non necessita di autentica di firma, ma una volta sottoscritta, deve essere allegata una fotocopia di un documento di identità valido del sottoscrittore.
Nel caso di presentazione a privati, invece, è necessaria l’autentica di firma.

Nell'autodichiarazione deve essere indicata la disponibilità all'uso dei dati personali da parte dell'Amministrazione Pubblica per i fini per cui è inoltrata come previsto dal Decreto Legislativo 196/2003 "Codice Privacy".

Modelli di dichiarazioni da presentare a Pubbliche Amministrazioni(pdf):

Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - due dichiaranti
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - identità personale
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - resa dal genitore di minorenne o dal tutore
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - resa in una situazione di impedimento temporaneo
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - successione

Modelli di dichiarazioni da presentare a privati (pdf):

Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - antimafia
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - due dichiaranti
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà - identità personale
Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per gli eredi

 

Ultime Notizie dall’Ufficio Demografico

Il materiale qui pubblicato è protetto da copyright, qualsiasi copia non autorizzata sarà punita a norma di legge